venerdì 23 maggio 2014

Capitolo 6: commetti atti impuri. Seconda parte.


Luca@

Prof,

ieri ho incontrato Giulia per la prima volta.

15.06.2015 – i racconti di Codamozza e il professore saranno offline per qualche tempo. Ma si preparano grosse novità per l’autunno!

4 commenti:

  1. Carlo Genovese23 maggio 2014 12:15

    È molto bello il racconto perché affronta il dramma e aiuta a venirne fuori. senza trucchi e facili illusione ma mettendo davanti in pieno la
    realtà che Tipica dei giovani di adesso, e una ricetta ......seria per
    chi vuol fare sul .....serio.
    Mi piace, ovviamente il ricominciare, non è risolvere tutto.
    Ricomincio sempre però impegnandomi a non ripetere l'errore sennò
    scoperto che Dio mi perdona, anzi mi ha già perdonato morendo per me, posso sbagliare e ricominciare sempre, mentre lo sforzo del
    ricominciare deve aiutarmi a non ripetere più quello sbaglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero Carlo, ricominciare è una cosa seria, richiede decisione, impegno, costanza, soprattutto se mi sono abituato ad un certo modo di fare.
      Il racconto vuole sottolineare che ricominciare è possibile sempre, non importa in quale situazione uno si trovi.
      Perchè, come ricordi, Uno che ha dato la vita per me è sceso sino in fondo all'abisso dell'uomo, di ogni uomo, non per restarci, ma per uscirne, libero, insieme a me.

      Elimina
  2. Grazie don Tommaso.. è davvero bella questa storia.
    Solo che purtroppo secondo me le persone non cambiano così facilmente.. forse Giulia può anche rendersi conto dei suoi peccati, ma non credo che da un giorno all'altro riesca a cambiare vita.. e anche Marco.. probabilmente un "vero Marco" avrebbe lasciato perdere Giulia e avrebbe cercato un'altra più facile...
    Ma questa è solo il mio pessimistico punto di vista, però esistono anche i miracoli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara!
      Veramente ogni cambiamento profondo è un miracolo, le storie ci ricordano che sono possibili, ci invitano a non arrenderci.

      Elimina